Home

Un piccolo gioiello acustico nel cuore di Lugano

La sala è situata nel quartiere di Molino Nuovo e occupa gran parte del piano terra di una casa d’epoca eretta nel 1910 e completamente restaurata nel 2021.
Fino agli anni Novanta, lo spazio ospitava una panetteria, con laboratorio, ufficio e negozio. Nel 1991 il pianista Mario Patuzzi l’ha trasformata in una sala di musica: il negozio è diventato l’ingresso, dotato di due bagni e guardaroba; il laboratorio è stato trasformato in una sala di musica rivestita in legno con palco rialzato dove fa bella mostra di sé un pianforte a coda Bösendorfer Grand Model Imperiale; l’ufficio è divenuto l’attuale camerino artisti che a sua volta ospita un pianoforte digitale.
Da trent’anni la sala è quindi in grado di ospitare eventi pubblici che ruotano intorno al mondo della musica cameristica, delle conferenze culturali e delle presentazioni artistiche in un ambiente elegante e raffinato.
Cinquanta posti a sedere conferiscono agli spettatori un’atmosfera intima e privilegiata. Nel corso degli anni si è rivelata indeale per realizzare incisioni discografiche grazie alla sua insonorizzazione e alla sua acustica ottimale.
È in grado di ospitare prove di coro e orchestre sinfoniche fino a un limite massimo di 100 persone.
La sala è dedicata alla memoria di Maria Antonietta Facchin, scomparsa nel 2016 e da tutti conosciuta come Marian Patuzzi.

La sala eventi Maria Antonietta si trova a Molino Nuovo in via Monte Brè 1, entrata da via Simen. La zona è ben servita dai mezzi pubblici e vicina all’Università della Svizzera italiana.

I commenti sono chiusi.